Il presente sito web fa uso di cookie anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione si accetta implicitamente il loro utilizzo.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa.

 

e-mailpassword 
Home >> Eventi >> APERTE LE ISCRIZIONI AL V CONVEGNO NAZIONALE SULLE BARCHE D’EPOCA
Eventi
Dove vuoi cercare?
APERTE LE ISCRIZIONI AL V CONVEGNO NAZIONALE SULLE BARCHE D’EPOCA
27/01/2018

APPUNTAMENTO SABATO 27 GENNAIO 2018 AL PALACE GRAND HOTEL DI VARESE

Torna “Tra Legno e Acqua”, quinta edizione del Convegno Nazionale sulle barche d’epoca organizzato come ogni anno dall’Associazione Vele d’Epoca Verbano. Relatori e pubblico arriveranno da ogni parte d’Italia per discutere di restauri, nuovi vari di barche in legno, libri di mare e iniziative legate alla marineria tradizionale. Chiunque potrà iscriversi via Internet (kit congressuale, colazione, coffee break, aperitivo e pranzo al tavolo compreso). Tra tutti gli iscritti verrà estratto a sorte un week-end al Palace Grand Hotel di Varese, scelto come nuova e prestigiosa sede del Convegno.

IL CONVEGNO DI MARINERIA COMPIE UN LUSTRO!
Sarà un compleanno significativo quello che nel 2018 compirà “Tra Legno e Acqua - Convegno Nazionale sul Recupero e la Valorizzazione delle imbarcazioni d’epoca e storiche”, in programma sabato 27 gennaio presso l’esclusivo Palace Grand Hotel di Varese, a soli 40 minuti di auto da Milano e a pochi chilometri dal Lago Maggiore e Lago di Como. Il Convegno, giunto alla quinta edizione, festeggia infatti il suo primo lustro. La partecipazione è aperta a tutti, previa iscrizione on-line sul sito www.veledepocaverbano.com . Ogni iscritto riceverà un kit congressuale, la colazione a buffet, il coffee break e il pranzo al tavolo presso il Ristorante Liberty del Palace Grand Hotel di Varese. Sostenitori dell’evento saranno l’Autosalone Internazionale Jaguar Land Rover di Varese e Castellanza, AQA Lago Maggiore, Cromatura Cassanese, Porrini Moda Besozzo, Studio GIALLO & Co. Varese, Gioielleria Soma Besozzo, 3 Sixty Marketing Services.

IL PATROCINIO DELLO YACHT CLUB ITALIANO
Dopo il ‘sold-out’ delle precedenti edizioni l’Associazione Vele d’Epoca Verbano, da sempre organizzatrice del Convegno, si conferma dunque come uno dei più importanti punti di riferimento a livello nazionale in questo settore. Tra le novità di quest’anno il prestigioso patrocinio concesso dallo Yacht Club Italiano, il più antico club velico del Mediterraneo fondato a Genova nel 1879, oltre a quello dell’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), ASDEC (Associazione Scafi d’Epoca e Classici) e AIDE (Associazione Italiana Derive d’Epoca).

LE RELAZIONI
Il Convegno verrà aperto dal Presidente AVEV, il varesino Alessandro Corti, e i lavori si svolgeranno tra le 09.30 e le 17. Si avvicenderanno una serie di relazioni della durata di circa 20 minuti l’una, alternate dai coffee-break e dal pranzo.
Il velista e regatante della Classe Dinghy 12’ Giuseppe La Scala relazionerà sul restauro estetico e la ristrutturazione funzionale, crocevia tra la conservazione museale e l’utilizzo sportivo e da diporto. Gli storici Giovanni Panella e il francese Thierry Pons proietteranno il video di Aventure Pluriel sull’esperienza di un corso Erasmus plus tenutosi per una settimana presso il Museo della Marineria di Cesenatico. Il fiorentino Roberto Olivieri, armatore dello yacht a vela Barbara, descriverà il refitting di questo 18 metri varato da Camper & Nicholsons nel 1923 il cui ritorno in mare avverrà il prossimo maggio 2018 presso il cantiere Del Carlo di Viareggio. Il costruttore navale Daniele Riva e l’ingegnere Carlo Bertorello racconteranno ‘Ernesto’, la prima barca elettrica in legno nata dalla matita del famoso architetto argentino German ‘Mani’ Frers il quale, se libero da impegni internazionali, interverrà al Convegno.
Al romagnolo Stefano Medas l’arduo compito di raccontare l’anima delle barche, come se in passato fossero state equiparate a esseri viventi. Lo yacht designer Leonardo Bortolami, curatore dello Scottish Fisheries Museum di Edimburgo, presenterà in anteprima il suo nuovo libro “Imbarcazioni in legno – il restauro consapevole”. Giovanni Cammarano da Salerno illustrerà Ninetta, replica di un gozzo in legno a vela latina. Il progettista e costruttore navale Federico Lenardon descriverà il restauro del 6 Metri Stazza Internazionale Onkel Adolph del 1907 e della lancia da trasporto austriaca Poto del 1920, effettuati presso il cantiere Alto Adriatico Custom di Monfalcone dove lavora.

UN WEEK-END ESTRATTO A SORTE
Durante il Convegno i partecipanti avranno l’opportunità di ammirare l’esposizione dei modelli in scala dell’artista Luca Ferron, le fotografie di regate di vele d’epoca del fotografo James Robinson Taylor e di effettuare dei test-drive a bordo delle vetture Jaguar Land Rover esposte all’ingresso dell’Hotel, tra le quali E-PACE, il nuovo SUV compatto della prestigiosa casa automobilistica. Al termine della giornata, tra gli iscritti al Convegno presenti in sala che avranno corrisposto la quota di partecipazione (vedi https://www.veledepocaverbano.com/tra-legno-ed-acqua-2018/), verrà estratto a sorte un week-end al Palace Grand Hotel di Varese per due persone.

LA CONVENZIONE PER IL SOGGIORNO
Chi vorrà presenziare a Varese fin dalla giornata di venerdì 26 gennaio, oppure trattenersi in città al termine dell’evento, potrà approfittare della convenzione stipulata con il Palace (www.palacevarese.com). I partecipanti potranno prenotare una camera singola (60 euro/notte) o doppia (80 euro/notte), che comprende il pernottamento e la prima colazione. Un’ottima occasione per visitare le bellezze del territorio e i Laghi di Varese e Maggiore, ricchi di borghi antichi e percorsi naturalistici.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI
www.veledepocaverbano.com - E-mail: info@veledepocaverbano.com
Paolo Sivelli – Direttore Esecutivo AVEV – Mob. +39 347 0124861 – E-mail: paolosive@hotmail.com
Giuseppe Vanetti - Segretario AVEV – Mob. +39 348 7157378 – E-mail: manigoldo38@virgilio.it

AVEV – Associazione Vele d’Epoca Verbano
L’Associazione Vele d’Epoca Verbano è stata costituita nella primavera del 2013 con lo scopo di promuovere e tutelare le imbarcazioni storiche che navigano sul Lago Maggiore. Numerose le iniziative organizzate fino ad oggi, dalla “Verbano Classic Regatta” al progetto di un museo-raccolta delle barche tradizionali del Lago Maggiore, dalla rinascita della “Coppa dei Laghi”, storico trofeo velico risalente al 1887, alla navigazione itinerante denominata “Vagabondi del Lago”. Nel 2016 sono stati la prima delegazione italiana ad avere accolto l’invito di partecipare, con 5 barche in rappresentanza della marineria italiana, al Festival Marittimo di Brest, il più importante del mondo. Sono seguite le partecipazioni alla Settimana del Golfo di Morbihan (Francia) e Stari Grad (Croazia). Presso il cantiere in località Cellina (VA) i soci stanno restaurando Tinka, cutter bermudiano in legno lungo 10 metri costruito in Inghilterra nel 1951. L’attuale presidente AVEV è il varesino Alessandro Corti.
INDIETROINGRANDISCI

VISUALIZZA VERSIONE SMARTPHONE

Web Design by Augustogroup - P.IVA 01970880991 - Vietata la riproduzione anche se parziale - tutti i diritti riservati