Il presente sito web fa uso di cookie anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione si accetta implicitamente il loro utilizzo.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa.

 

e-mailpassword 
Home >> News >> IL MEI PER DOMENICO MODUGNO AL SETTANTESIMO FESTIVAL DI SANREMO
News
IL MEI PER DOMENICO MODUGNO AL SETTANTESIMO FESTIVAL DI SANREMO
07/08/2019

SEMPRE PIU’ ADESIONI PER L’INTITOLAZIONE DEL TEATRO ARISTON

Anche oggi su Rai Uno Mattina Estate Maria Cristina Zoppa di Radio Live da Polignano a Mare per Meraviglioso Modugno , in occasione del 25 esimo della scomparsa, ha rilanciato l’idea del MEI di dedicare il Teatro Ariston a Domenico Modugno per il 70esimo del Festival di Sanremo!

Si è svolta recentemente una riunione al Tavolo della Musica e di Sanremo, indetta dall’Amministratore Delegato della RAI Fabrizio Salini, nel corso della quale l’amico Giordano Sangiorgi, patron del MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) e organizzatore per il Mibac della Festa della Musica e dei Giovani, ha proposto – in occasione della 70esima edizione del Festival di Sanremo - di intitolare il Teatro Ariston a Domenico Modugno. Dal canto mio come cantautore Edoardo De Angelis appoggio e sostengo con forza la proposta di Sangiorgi, perché ritengo che la figura di Modugno sia stata fondamentale nello sviluppo della musica italiana, nella sua rappresentazione e diffusione nei vari Paesi del Mondo, e per aver fatto “volare”la nuova canzone d’autore, da quel lontano, indimenticabile 1958. Nel 1984, in occasione di un Festival Internazionale svoltosi a Valencia, in Spagna, fui chiamato a rappresentare la musica italiana insieme a Rosa Balistreri e a Domenico Modugno. Nacque in quei giorni un’amicizia della quale vado fiero. Una ragione in più per condividere le parole di Giordano Sangiorgi: “Sarebbe un grande segno di rispetto e di innovazione e un meritato riconoscimento che ci auguriamo la Rai raccolga, perche’ farebbero entrare nella settantesima edizione del Festival di Sanremo, ancora prima del suo inizio, la grande musica, il cuore e la passione nel segno del piu’ grande Made in Italy musicale”
Edoardo De Angelis, storico cantautore romano, gia’ produttore di Francesco De Gregori e autore della storica “Lella”
Al Tavolo della Musica e di Sanremo, indetta dall’Amministratore Delegato della RAI Fabrizio Salini, Giordano Sangiorgi - patron del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti e organizzatore della Festa della Musica dei Giovani del Mibac - ha suggerito di intitolare il Teatro Ariston a Domenico Modugno in occasione del 70esimo Festival di Sanremo.
La proposta di dedicare il teatro sanremese - nell'edizione del Festival che vedrà Amadeus come "padrone di casa" e direttore artistico - alla voce di "Nel blu dipinto di blu" è stata accolta con entusiasmo da artisti e addetti del settore musicale: molte, infatti, le adesioni a favore.
Franco Fasano, storico autore di grandi successi del Festival, ha detto:
“Se la Canzone Italiana è diventata così importante nel mondo e con lei il Festival di Sanremo lo deve a Domenico Modugno che con “Nel blu dipinto di blu” ha saputo conquistare ogni angolo del pianeta. Con “Volare” ruppe la tradizione musicale dell’epoca diventando uno straordinario volano per la musica italiana all’estero.”
In merito, Giordano Sangiorgi ha concluso dicendo:
“Sarebbe un grande segno di rispetto e di innovazione e un meritato riconoscimento che ci auguriamo la Rai raccolga perchè farebbero entrare prima di ogni cosa la grande musica, il cuore e la passione nel segno del piu’ grande Made in Italy musicale già dentro la settantesima edizione del Festival di Sanremo ancora prima di cominciare.”
INDIETROINGRANDISCI

VISUALIZZA VERSIONE SMARTPHONE

Web Design by Augustogroup - P.IVA 01970880991 - Vietata la riproduzione anche se parziale - tutti i diritti riservati